I principi della tassazione

La parola “tasse” suona come un compito sgradevole, ma le tasse sono necessarie per molti scopi. Una tassa è qualsiasi onere finanziario specifico o qualsiasi tipo di prelievo amministrativo imposto a un contribuente da un’agenzia governativa al fine di finanziare varie attività e programmi governativi. L’evasione o il rifiuto di pagamento, e/o l’evasione del pagamento delle imposte, è di norma punibile penalmente.

Un sistema fiscale progressivo prevede la tassazione del reddito attraverso salari, stipendi, eredità, donazioni, enti di beneficenza e altre transazioni dirette. In un sistema fiscale progressivo, l’ammontare del reddito aumenta da livelli più alti a livelli più bassi. Il concetto di tassazione progressiva è stato introdotto nell’Unione Europea (UE), in cui esiste un principio first-past-the-pole. Fondamentalmente, i redditi più alti sono tassati ad aliquote più elevate rispetto ai redditi più bassi. Nel Regno Unito, un sistema fiscale simile, noto come banding, viene applicato a determinate imprese e individui. Quando un reddito viene guadagnato in un anno e pagato in un altro, sia il reddito che l’aliquota della tassazione possono cambiare.

Un sistema regressivo comporta il trattamento in modi diversi delle persone dello stesso gruppo di reddito. Un sistema fiscale regressivo attribuisce un peso maggiore al reddito del gruppo a reddito superiore. Questo viene fatto al fine di incoraggiare il risparmio e gli investimenti. In un tale sistema, le persone a basso reddito potrebbero pagare una quota maggiore del carico fiscale complessivo. Di conseguenza, l’incentivo al risparmio e all’investimento può essere ridotto, determinando un tenore di vita più povero per le persone a reddito più basso.

Un sistema fiscale proporzionale consente alle persone con reddito uguale di avere detrazioni diverse. Una percentuale del reddito viene detratta prima del calcolo dell’aliquota forfettaria. Un percettore ad alto reddito può essere in grado di trarre vantaggio da questa caratteristica di un sistema fiscale proporzionale. Potrebbe essere in grado di ridurre il suo reddito imponibile pagando di più le tasse in modo da poter abbassare il suo reddito e quindi contribuire di più al benessere nazionale.

Un sistema regressivo riguarda il reddito mediante stipendio o salario. Viene preso in considerazione l’importo delle imposte che il datore di lavoro o l’entità responsabile deve pagare al governo. In un tale sistema, più una persona paga in quote, più è obbligata a contribuire al benessere nazionale. Se vivi in ​​uno stato in cui viene applicata l’imposta sulle vendite, l’importo delle tasse che pagherai dipenderà dalla parte del tuo stipendio annuale che stai pagando nell’imposta sulle vendite. Se i guadagni nel tuo campo professionale guadagnano abbastanza da permetterti di pagare le tasse, dovresti stare bene.

Tuttavia, dovresti notare che le tasse sulle vendite sono considerate regressive perché in genere vengono applicate a beni e servizi che le persone acquistano ogni giorno. Pertanto, i prodotti che acquisti nel tuo campo professionale vengono venduti ad altre persone ogni giorno. Di conseguenza, questi articoli tendono a deprezzarsi di valore nel momento in cui vengono acquistati. Oltre a questo, se svolgi una professione di lunga durata come un medico o un avvocato, è più probabile che tu sia esentato dal pagamento delle tasse perché questi professionisti tendono a guadagnare troppi soldi per essere tassati. Pertanto, è importante che tu determini la tua necessità di imposte in base ai tuoi guadagni e alle tue esigenze prima di determinare quale tipo di sistema fiscale regressivo applicare nel luogo di residenza.